Elettricità in azione

Classi coinvolte: Quarte Scuola primaria

Docenti coinvolti: Sederino Antonia e Morabito Eleonora

Discipline coinvolte: Scienze, laboratori e tecnologia

Tempi: Marzo -Maggio

Luogo di realizzazione: I.C. di Castelcovati (Scuola Primaria), in aula con sistemazione dei bambini in coppia o in piccolo gruppo.

Metodologia: Brainstorming, discussione guidata, lezione interattiva, schemi di sintesi e mappe concettuali, cooperative Learning e didattica laboratoriale.

Prodotto: Realizzazione di un circuito elettrico da inserire nella lampada di carta.

Competenza attesa

Obiettivi formativi/esiti desunti da progetto Erasmus:

  • Migliorare la propria capacità di esplorazione ed osservazione
  • Abituarsi a riflettere con spirito critico
  • Essere disponibili al rapporto di collaborazione con gli altri e abituarsi al confronto delle proprie opinioni con quelle altrui
  • Sviluppare atteggiamenti di curiosità ed interesse per il mondo circostante
  • Saper interagire con gli altri per realizzare prodotti e condividere una progettazione
  • Saper seguire le fasi di un lavoro, per comunicare agli altri in modo chiaro ed ordinato il semplice concetto cui si è giunti e le sequenze operative che ne hanno definito la comprensione
  • Conoscere ed utilizzare termini propri del linguaggio scientifico (in particolar modo relativamente alle esperienze legate all'energia) per descrivere, spiegare, concludere.
  • Approfondire le conoscenze relativamente ai contenuti disciplinari
  • Progettare e realizzare semplici artefatti
  • Procurarsi i materiali richiesti
  • Formulare proposte-ipotesi
  • Seguire le fasi dell'esperienza secondo le indicazioni ricevute
  • Operare prime semplici classificazioni o distinzioni
  • Ricavare informazioni da fonti di diverso tipo
  • Confrontare dati raccolti, condividere riflessioni e trarre semplici conclusioni
  • Saper registrare e riferire al gruppo passaggi e conclusioni e saperli ordinare in base alle informazioni ricevute.
  • Leggere e comprendere elementari testi di informazione scientifica
  • Realizzare il progetto prescelto utilizzando e affinando le abilità di ritaglio, incollaggio, assemblaggio, manipolazione di materiali vari ed espressione creativa personale

Fasi di lavoro:

Il percorso di apprendimento in forma di laboratorio qui di seguito delineato vuole essere un valido supporto all'attività disciplinare, poiché le attività di esplorazione, di manipolazione e di ricerca in cui gli alunni sono impegnati ad operare, ricercare, lavorare sui materiali e produrre, hanno un ruolo fondamentale nello sviluppo delle unità di apprendimento. Favorire l'operatività permetterà al tempo stesso di favorire il dialogo e la riflessione su quanto si va facendo. L’incontro con gli esperti del museo di Treviglio che hanno condotto degli esperimenti di elettromagnetismo ha incuriosito i bambini e ci ha portato ad approfondire tale tematica; privilegiando maggiormente il concetto di elettricità.

Durante una prima fase è stata avviata un’attività di brainstorming per rilevare le conoscenze degli alunni sul tema dell’energia. In seguito, il lavoro è proseguito cogliendo gli elementi che i bambini avevano espresso attraverso la realizzazione di alcuni schemi di sintesi.

Partendo dall’esperienza dei bambini e dall’osservazione dell’ambiente circostante (interruttori, prese, cavi elettrici...) ci siamo concentrati sulla corrente elettrica: quella che alimenta i nostri gadget elettronici. Il nostro obiettivo è quello di capire come flussi di energia elettrica da una fonte di alimentazione attraversano i fili, illuminano i LED e alimentano i dispositivi di comunicazione.

Attraverso una serie di domande stimolo, i bambini sono arrivati alla conclusione che l’elettricità è definita come un flusso di carica elettrica e come prodotto del movimento di piccolissime particelle, gli elettroni. La carica è una proprietà della materia, e può essere di due tipi: protoni (positivo +) ed elettroni (negativo -).

Durante le lezioni dialogate ed interattive, sono stati presentati i vari elementi (porta batteria con interruttore incorporato, cavi elettrici, resistenza, diodo LED, morsetti) che costituiscono il circuito chiuso che in una fase successiva andranno a realizzare (in coppia o in piccolo gruppo) e i vari strumenti di lavoro (cacciavite a croce).

Dopo aver terminato la componente interna della lampada siamo passati alla realizzazione del suo involucro esterno. Siamo partiti da un modello di carta di forma conica che i bambini hanno ritagliato e successivamente hanno decorato secondo i loro gusti personali.

Nelle fasi di attuazione del lavoro, l'insegnante effettuerà osservazioni sistematiche relativamente a:

  • Capacità di ascolto
  • Atteggiamenti di collaborazione, partecipazione, interesse
  • Frequenza e qualità degli interventi
  • Livello di autonomia nello svolgimento delle consegne
  • Capacità organizzativa di fronte alle informazioni raccolte
  • Capacità propositiva
  • Capacità manipolatorie

La fase finale riguarda la verifica interna dell’esperienza interrogandosi su quanto abbiano imparato i bambini e riflettendo sul percorso complessivo.